Penso al paesaggio come al luogo dell’anima di ciascuno, dove ciascuno, può ritrovare i segni, i punti di riferimento significativi della sua vita.
Un segmento di orizzonte fra le terrazze dei caseggiati, con la chioma di un albero, è il paesaggio a cui può accedere dalla sua finestra..
La piazza del quartiere, il mercato rionale, la villetta comunale sono il paesaggio di tante vecchine la mappa per il loro passo incerto.
Ne fanno parte gli spiazzi dove tengono le loro sfide i ragazzi del paese, un ponte, una scalinata, una fontana, una cappella solitaria con la sua campanella e la sua frescura che rigenera il passante, il turista o il contadino.
No, non nell’Ottocento, oggi nell’Italia del centenario, nella bella Italia del secondo millennio, quella che ha saputo conservare i segni della civiltà.
La modernità dell’oggi assume altri ritmi, altre competenze, altri strumenti, altri sguardi, altre strade, altri orizzonti… Tutto ciò per salvare il paesaggio dell’anima di una popolazione.

Penso al paesaggio come al luogo dell’anima di ciascuno, dove ciascuno, può ritrovare i segni, i punti di riferimento significativi della sua vita.

Un segmento di orizzonte fra le terrazze dei caseggiati, con la chioma di un albero, è il paesaggio a cui può accedere dalla sua finestra..

La piazza del quartiere, il mercato rionale, la villetta comunale sono il paesaggio di tante vecchine la mappa per il loro passo incerto.

Ne fanno parte gli spiazzi dove tengono le loro sfide i ragazzi del paese, un ponte, una scalinata, una fontana, una cappella solitaria con la sua campanella e la sua frescura che rigenera il passante, il turista o il contadino.

No, non nell’Ottocento, oggi nell’Italia del centenario, nella bella Italia del secondo millennio, quella che ha saputo conservare i segni della civiltà.

La modernità dell’oggi assume altri ritmi, altre competenze, altri strumenti, altri sguardi, altre strade, altri orizzonti… Tutto ciò per salvare il paesaggio dell’anima di una popolazione.


posted 1 anno fa with 2 note
reblog
Posted on Novembre 12th at 1:43 PM
Tagged as: Chiesa madre Santa Maria la Cava e Sant'Alfio. Lentini. Luoghi dell'Anima. Cultura. Turisti. Photoshop.
  1. puddu095 ha rebloggato questo post da creasviluppo
  2. postato da creasviluppo
theme by heloísa teixeira